Categorie
Senza categoria

Unione Sarda – Lasciate stare il mio bambino

Categorie
Chi siamo Senza categoria

Progetto 2021

La campagna “No Dipendenze 2021” ha l’obiettivo di:

  • Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla reale situazione nel territorio sardo
  • sensibilizzare i giovani studenti delle scuole primarie e secondarie sul fenomeno dipendenze

Attraverso un tour nei Comuni della Sardegna in bus o in treno, verrà presentato il progetto che si articola in più fasi:

1^ Fase – raccontare il problema

  • Rafforzamento del messaggio legato alle maggiori dipendenze

2^ Fase – La soluzione

  1. promozione di sani stili di vita, in primis “fare sport”
  2. dare valore al proprio tempo

3^ Fase – operativa

  1. riunioni del mattino nei paesi dedicati alle scuole primarie; presentazione di un racconto con attori qualificati; Show dell’Associazione Nazionale Artisti Sportivi: intervento di Specialisti del Serd.
  2. Organizzazione di Tavole rotonde con medici, professori e genitori
  3. Realizzazione di materiale informativo
  4. realizzazione di due opuscoli informativi, per la scuola primaria e per un pubblico maggiorenne
  5. pubblicazione dei contenuti nel profilo Facebook “No Dipendenze”
  6. Coinvolgimento di tutti i media regionali
  7. Incontri in alcune scuole medie in Sardegna, che saranno conferenze informative, colloqui privati con i medici del Serd (servizi per le dipendenze) con compilazione di questionari.
  8. Incontri sportivi aperti a tutti, sotto il segno dello slogan 2020 “scendi in strada per la vita”
  9. creazione di uno spot video per la diffusione sui canali social
  10. progettazione cortometraggio e/o documentario sul fenomeno delle dipendenze
  11. registrazione per un programma tv dedicato al progetto
  12. interviste a medici ed addetti ai lavori
  13. report finale con dati, foto e video.
Categorie
Senza categoria

Unione Sarda – Cannabis e coca nel paese del narcotraffico

Categorie
Senza categoria

Unione Sarda – Gogna social per troppe ragazzine

Categorie
Senza categoria

Unione Sarda – Cyberbullismo, manuale per i genitori

16 Lunedì 8 febbraio 2021
L’inziativa. Dati preoccupanti
Cyberbullismo, manuale per genitori
Si è celebrata ieri anche in città la Giornata nazionale contro il bullismo e il cyber-bullismo. Nella circostanza l’Unicef ha realizzato la gui-da “Genitori e il fattore pro-tettivo – prevenire il cyber-bullismo” in collaborazione con lo studio di psicologia del ciclo di vita – Pins/Pensare in-sieme sentire, con l’obiettivo di promuovere una genitoria-lità positiva, un dialogo aper-to in famiglia e insegnare un uso responsabile dei nuovi media, al fine di riconoscere e prevenire il cyber bullismo. Tra i suggerimenti per i geni-tori, una proposta di 6 rego-le base da istituire in fami-glia: non condividere nomi utente o password; non for-nire informazioni personali in profili, chat room e altri fo-rum; astenersi dall’inviare fo-to personali o inappropriate di sé; non rispondere a mes-saggi minacciosi e informare immediatamente un adulto; spegnere il proprio disposi-tivo se viene visualizzato un messaggio minaccioso; non cancellare eventuali tracce sui social o nelle chat. Secondo gli ultimi dati Une-sco, la percentuale di mino-renni che ha sperimentato

Un ragazzino al. pc cyberbullismo varia tra i15% e i120% della popolazione mi-norile, con conseguenze psi-cofisiche che vanno dal mal di testa ai dolori allo stoma-co e/o che si manifestano con mancanza di appetito o di-sturbi del sonno. Coloro che hanno sperimentato episodi di bullismo/cyberbullismo hanno inoltre maggiori pro-babilità di sviluppare difficol-tà relazionali, di sentirsi de-pressi, soli, ansiosi, di avere scarsa autostima o sperimen-tare pensieri suicidi. Nel 2017 circa il 70% della popolazio-ne tra i 15 e i 24 anni risultava connessa ad internet e la per-centuale di bambini e adole-scenti tra gli il e i 16 anni esposti a cyberbullismo è passata dal 7% al 12%. Info: unicef.it/cyberbullismo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Categorie
Senza categoria

Unione Sarda – Strangolata per un gioco. Il Garante blocca Tik Tok